Risparmiare senza rinunciare al comfort con i scaldabagni

Tutti quanti noi in casa abbiamo dei scaldabagni, sia in cucina che in bagno, sia per lavare i piatti che per l’igiene personale. L’acqua calda ci serve tutti i giorni per fare le docce, lavare i capelli e molto altro. Sono degli elettrodomestici indispensabili che però nello stesso tempo consumano tantissima energia elettrica.

Infatti ogni volta prima che ci arrivi la bolletta da pagare siamo già in ansia pensando ai consumi e alle cifre a volte abbastanza alte che dobbiamo pagare per poter avere dell’acqua calda nella nostra casa. E allora molti di noi cominciano a pensare per trovare delle soluzioni più adatte per avere l’acqua calda quando ci serve, però dall’altra parte non consumare troppo in termini della bolletta della luce.

Come risparmiare senza rinunciare al comfort

Tutti noi abbiamo fatto degli vari esperimenti con il scaldabagno, tenendolo acceso tutto il tempo, oppure accendendolo solo quando ci serve. Ma alla fine non abbiamo capito cos’è meglio e cosa ci fa risparmiare realmente. A volte ci dimentichiamo di accenderlo e a volte ci dimentichiamo di spegnerlo.

Poi ci succede che siamo di fretta e facciamo la doccia fredda. Ma allora come risolvere questa situazione senza impazzire e pensare sempre al nostro scaldabagno e se e come e quando accenderlo o spegnerlo. È molto semplice, e la risposta è il timer.

I scaldabagni nuovi e tecnologicamente più avanzati ce l’hanno uno già incorporato, ma ci sono anche dei timer piccolini che potete comprare da parte. Numero uno senza spendere una fortuna e numero due senza dover cambiare tutto l’impianto inutilmente e magari dover comprare il nuovo scaldabagno spendendo ancora di più.

Come funziona un timer

Il funzionamento di un timer è molto semplice. Basta impostare l’ora desiderata di accensione e ora desiderata del spegnimento e il gioco è fatto. Per esempio se avete delle opzioni con il vostro fornitore dell’energia elettrica per avere l’energia più conveniente e a basso prezzo dopo le 22 o 23 di sera, allora vi conviene impostare il scaldabagno per quell’ora li.

Saprete che consumate poco e che non avrete delle sorprese nella prossima bolletta quando vi arriva. Il giorno dopo avrete l’acqua a sufficienza per tutte le cose che vi servono. Se non sapete che tipo di timer comprare o come installarlo, cercate sempre di farvi consigliare e aiutare dai professionisti.

Se dovete cambiare il vostro scaldabagno comprate già uno nuovo con in timer incorporato, anche se il prezzo è poco più alto rispetto ai modelli vecchi e tradizionali senza timer ( comunque è una cosa che vi serve e vi servirà in futuro ). Il risparmio lo vedrete nel tempo. Proprio per questo sono stati inventati anche i timer per i nostri scaldabagni. Per aiutarci a risparmiare e avere sempre acqua calda a disposizione.